25 Giugno 2019 Share

AIDO: Raduno Motociclistico Regionale di Solidarietà – 30 giugno

TERZO Raduno Motociclistico Regionale di Solidarietà “IL TRAPIANTO è VITA”

Domenica 30 Giugno 2019

Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule

gruppo Comunale “Fabio Gattone” Chieti

Il Gruppo Comunale AIDO “Fabio Gattone” di Chieti, anche quest’anno si fa promotore del Raduno Motociclistico di Solidarietà “Il Trapianto è Vita” a sostegno della campagna di informazione e sensibilizzazione sulla donazione di organi, tessuti e cellule a scopo di trapianto terapeutico.

L’evento è realizzato con il Patrocinio del Centro Regionale Trapianti Abruzzo – Molise con sede a L’Aquila (in tale sede è presente anche il Centro trapianti di rene), del Comune di Chieti, del Comune di Sulmona e del Comune di Molina Aterno e con l’accoglienza e la preparazione del pranzo da parte della Pro Loco di Molina Aterno.

Collaborano inoltre i coordinatori locali dell’ASL della Regione Abruzzo, il MotoClub dei Vigili del Fuoco Abruzzo, le associazioni di categoria Assistenza 118, ANED, ANTR, AIDO provinciale di Chieti, AIDO Provinciale dell’Aquila e AVIS. Infine, saranno presenti il MotoClub Abruzzo di Chieti, il Club Vespa Popoli e la collaborazione di varie attività commerciali che doneranno un proprio prodotto che permetterà di realizzare una lotteria interna durante il pranzo, per contribuire a sostenere l’associazione “gruppo comunale AIDO Chieti”. Le attività che parteciperanno sono: TeateMoto, Ristorante Galleria, Farmacia Brunori, Forno Nonna Elisa, Pausa Caffè, GOST Moto, Matì abbigliamento donna, Creazioni Artigianali-Primiterra, La Merceria di Chieti Scalo, ABATE autoricambi Chieti, Confetti Pelino Sulmona, Bar/Pizzeria Caprisè Sulmona, Forno SARRA di Goriano Sicoli, Cantine Margiotta di Pratola Peligna. Vi sarà anche un intrattenimento musicale a cura di artisti abruzzesi.

La donazione di organi, oltre ad essere un gesto di solidarietà e civiltà di un Paese, è soprattutto una terapia di vita per patologie non altrimenti curabili. La solidarietà origina dalla società nel momento in cui il cittadino diventa un donatore di organi e consente il trapianto a scopo terapeutico, per restituire alla società il dono di una vita per ogni organo, tessuto e cellula trapiantati.

  

Presentazione Evento  

La partenza dell’evento ha inizio dalla città di Chieti, in Viale IV Novembre, Zona Villa Comunale, alle ore 8.00. I partecipanti definiscono l’iscrizione e possono gustare un buon caffè offerto da Pausa Caffè di Chieti Scalo. A ore 08.30 è prevista la partenza, attraversando il Corso Marrucino, per procedere verso Casoli dove verrà effettuata una prima sosta di accoglienza da parte dell’associazione AIDO Provinciale Chieti, che offrirà la colazione ai partecipanti; si procede poi verso Palena dove, nel piazzale della stazione, verrà effettuata una sosta di raccolta per i motociclisti provenienti da altre direzioni. Si ripartirà verso la città di Sulmona, a Piazza Garibaldi, dove è previsto – alle ore 12.00 circa – l’arrivo, con accoglienza da parte del Bar/pizzeria Caprisè, con aperitivo offerto ai partecipanti. Di nuovo in sella verso Molina Aterno, dove ci accoglierà la Pro Loco, che preparerà il pranzo.

Verranno allestiti anche punti di distribuzione di materiale informativo.

Il Motoraduno è accessibile a tutti i modelli di motocicli in quanto la velocità è ridotta. Durante il percorso sarà presente l’assistenza sanitaria del 118; precederà tutti una macchina apri pista con megafono annunciante il passaggio del Motoraduno, con scorta di addetti alla sicurezza, il tutto nel rispetto delle norme di sicurezza stradale. Sono state inviate lettere di preavviso ai Comuni del percorso e alle Prefetture della Provincia di Chieti e L’Aquila.

La quota di partecipazione è di 15 euro a persona di cui 5,00 euro per l’iscrizione e 10,00 euro per il pranzo completo. Ai partecipanti verranno consegnati gadget e materiale informativo.

Informazioni inerenti la Donazione degli Organi

La Città di Chieti, in occasione del passaggio del 102° Giro D’Italia (7° tappa) ha avuto l’onore di poter constatare la sicurezza del trasporto degli organi, dal momento in cui si acconsente alla donazione post-mortem e al prelievo, alla consegna del Centro Trapianti, mediante la collaborazione della polizia di Stato, nonchè della Polizia Stradale,sempre attivo da molti anni, che nel 2016 è stata rafforzata con una convenzione con il CNT, mediante la Lamborghini in dotazione della polizia di Stato, dotata di un frigo box, nella parte anteriore, per il trasporto di un organo, una corsa contro il tempo, per la vitalità dell’organo, e per la vita di chi è appesa ad un “filo” in lista d’attesa per Trapianto, in questi casi il limite di velocità va oltre il codice stradale per salvare una vita, così come la donazione di un organo va oltre la morte, una vera staffetta per la vita.

La donazione di un organo permette a chi lo riceve di tornare a miglior vita e in alcuni casi alla vita stessa, in quanto ci sono patologie di organi salvavita, come cuore, fegato, polmoni, per i quali la donazione è l’unica terapia di vita. La presidente del gruppo comunale AIDO Chieti il 27 aprile 2019, ha raggiunto un traguardo di vita di dieci anni, grazie alla sensibilità dei famigliari del suo Donatore nel 2009, per aver ricevuto Fegato e Rene. Chi dona non va mai dimenticato, e soprattutto i familiari che in un momento di grande dolore hanno la forza di aiutare il prossimo.

Stefania Fasciani    presidente del Gruppo di Chieti