Cosa mi gira intorno 2015/2016

“Poiché è il nostro sguardo che rinchiude spesso gli altri nelle loro più astratte appartenenze,
è anche il nostro sguardo che può liberarli”
  Amin Maalour

 

Si riparte con Il progetto “Cosa mi gira intorno”, iniziato nel settembre 2004 e ideato dal Centro di Servizio per il Volontariato, con lo scopo di sensibilizzare i giovani studenti al mondo del volontariato attraverso percorsi esperienziali realizzati con la partecipazione di alcune associazioni di volontariato del territorio all’interno delle scuole. Il tema principale affrontato nel progetto riguarda i pregiudizi e gli stereotipi, al fine di evidenziare e far riflettere gli studenti su come tutti noi siamo condizionati da questi e su quanto l’assunzione del ruolo nel quotidiano vivere sociale sia condizionato da paradigmi culturali orientati alle differenze. Pertanto, “Cosa mi gira intorno” vuole contribuire a promuovere azioni positive che rendano i giovani cittadini attivi del territorio in cui vivono, cercando di eliminare i pregiudizi e gli stereotipi e migliorando le relazioni dei giovani con il territorio e la propria città.

Il progetto si articolerà in una prima fase in cui gli operatori del CSV incontreranno gli studenti di alcune classi del Liceo Statale “I. Gonzaga” di Chieti e dell’I.T.C.G. “Galiani – De Sterlich ”. Durante questi incontri si introdurranno i ragazzi ai concetti di stereotipo e di pregiudizio, affinchè si sensibilizzi in loro un maggiore atteggiamento critico nei confronti dei più diffusi luoghi comuni. Si proporranno quindi ai ragazzi una serie di attività (giochi, video, brainstorming, cooperative learning, musica) il cui obbiettivo è quello di far pensare fuori dagli schemi (think out of the box).

Nella seconda fase invece i ragazzi incontreranno le associazioni di volontariato coinvolte nel progetto:l’ Associazione “Orizzonte” che si occupa di disabilità; l’Associazione “La compagnia del Sorriso” che si occupa di clown terapia; il Centro interculturale “Mondo famiglia”che si occupa di migranti; l’Associazione “AspieDavid” che si occupa di sensibilizzazione sulla sindrome di Asperger e l’Associazione “Voci di Dentro” che si occupa dell’inserimento sociale dei detenuti.

Durante questi incontri i referenti di ogni associazione presenteranno alla classe le loro attività ed esperienze e coinvolgeranno i ragazzi attraverso laboratori interattivi al fine di far capire loro che dietro ogni pregiudizio si nasconde in realtà una risorsa.

Le esperienze vissute verranno presentate alla cittadinanza durante una giornata conclusiva, in cui i protagonisti saranno tutti i partecipanti al progetto “Cosa mi gira intorno”.