16 Gennaio 2019 Share

Trasparenza sui contributi pubblici al non profit: ecco cosa fare entro il 28 febbraio

Dall’ 1 gennaio 2019 è obbligatorio anche per alcuni soggetti del terzo settore rendere pubblici i finanziamenti ricevuti dalla pubblica amministrazione (legge 124/2017, art. 1, commi 125-129). Dopo i molti dubbi emersi un anno fa, una circolare del ministero spiega come assolvere alla norma, che riguarda l’erogazione di risorse finanziarie o la concessione dell’utilizzo di beni immobili o strumentali agli Ets per lo svolgimento delle attività statutarie di interesse generale superiori a 10 mila euro. La circolare non chiarisce a fondo la tipologia di tali rapporti, ma secondo un’interpretazione ampia – condivisa da CSVnet – comprende sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque vantaggi economici di qualunque genere, comprese le somme derivanti dal 5 per mille.

Gli ets coinvolti devono pubblicare entro il 28 febbraio 2019 le informazioni indicate sui propri siti o portali digitali. In mancanza del sito dedicato, possono pubblicare sulla propria pagina facebook o sulla pagina internet della rete associativa alla quale aderiscono.


Leggi l’articolo di CSVnet

Leggi la circolare del ministero
Scheda Pubblicazione Delle Informazioni Ai Sensi Dell’art. 1, Cc. 125 129, L. 4.08.2017, N. 124

Per informazioni: Piero Stanchi – CSV Chieti 0871 330473